Quali sono le cause del drenaggio sinusale cronico?

Febbre da fieno

Il drenaggio sinusale cronico si manifesta in due modi: un naso che cola o un goccio postnasale. La gocciolina postnasale è una condizione in cui le secrezioni nasali sottili gocciolano nella parte posteriore della gola, portando ad una mal di gola, tosse e stomaco sconvolto, secondo l’American Academy of Otolaryngology. Il drenaggio sinusale cronico è il risultato di febbre da fieno, sinusite cronica o complicazioni fisiche. La maggior parte dei casi di drenaggio sinusale cronico sono trattabili con farmaci o, in casi estremi, chirurgia.

Sinusite cronica

La febbre da fieno (rinite allergica) è una condizione comune che deriva da allergie all’aperto o all’aperto stagionali. Le persone affette da febbre da fieno sviluppano sintomi simili del freddo comune, ma sono il risultato di una reazione allergica, non una infezione virale. Uno dei sintomi più comuni della febbre da fieno è il drenaggio del seno. Una persona può verificarsi febbre da fieno per tutto l’anno, con conseguente scarico nasale costante. Il drenaggio sinusale dovuto alla febbre da fieno sarà sottile e chiaro. Se il muco diventa spesso e verde giallastro, consultare un medico perché può essere un’infezione sinusale. La febbre del fieno è trattata con anti-histamine over-the-counter (OTC) o con spruzzi nasali prescritti.

Complicanze fisiche

La sinusite cronica è un’infezione sinusale che dura più di otto settimane, secondo la Mayo Clinic. Un sintomo comune di un’infezione cronica del seno è la congestione nasale e l’eccesso di muco. Una persona affetta da sinusite cronica può verificarsi un eccessivo starnuto, un naso che scompare e una goccia postnasale. La sinusite cronica viene trattata con vari metodi a seconda della sua causa. Se è il risultato di un’infezione da batteri, gli antibiotici sono la prima linea di trattamento. Se è il risultato di complicanze fisiche, la chirurgia può essere offerta come soluzione. Per ridurre il gonfiore nei seni, molte persone assumono un decongestionante OTC, come pseudoefedrina, accoppiato ad un antidolorifico anti-infiammatorio, come l’ibuprofene. Parlare con il medico prima di prendere qualsiasi medicinale.

La American Rhinologic Society afferma che i polipi nasali sono una causa comune di gocciolamento cronico post-nasale. Polipi nasali sono piccole crescita che si sviluppano lungo la parete della cavità del seno, limitando la normale scarica nasale. Questo intasamento porta a mucchi che gocciolano nella parte posteriore della gola. Polipi nasali minori possono essere trattati con farmaci, mentre casi più gravi possono richiedere un intervento chirurgico. Un’altra comune complicazione fisica è una parete nasale storta chiamata un setto deviato. Un setto deviato è il risultato di una formazione anormale durante lo sviluppo fisico o da un infortunio al viso.