Quali sono le cause della tossicità della vitamina B6?

Panoramica

La vitamina B6, nota anche come piridossina, è una vitamina essenziale coinvolta nel metabolismo delle proteine. La carenza, che è rara, può essere indotta dalla isoniazid della droga della tubercolosi e si manifesta come una lingua ingrandita e dolorosa. La tossicità della vitamina B6 è anche rara e si verifica nei soggetti che consumano megadosici della vitamina B6, di solito a causa di integratori eccessivi o di cure mediche. I sintomi sono neurologici.

supplementi

La vitamina B6 è disponibile in forma di pillola, sia come parte di un multivitaminico o da solo. È una vitamina idrosolubile, il che significa che eccedenti quantità vengono escrette nelle urine. Tuttavia, la supplementazione a lungo termine con dosi molto elevate può provocare sintomi neurologici dolorosi, tra cui sensazioni pin-and-needles, noti come neuropatia sensoriale. Fino ad oggi, nessun studio ha mostrato tossicità dall’assunzione giornaliera al giorno o al di sotto di 200 mg. Per la sicurezza, il livello di tollerabilità superiore è 100 mg al giorno. Molti integratori includono questa quantità di B6.

Trattamento

Megadosi di vitamina B6 in quantità di 500 mg al giorno sono talvolta utilizzate per il trattamento di determinate condizioni. Questi includono sindrome del tunnel carpale e sindrome premestruale. L’efficacia della vitamina B6 per il trattamento di qualsiasi condizione non è dimostrata, secondo la Merck Manuals Online Medical Library e poiché esiste una chiara associazione tra megadosici di vitamina B6 e sintomi neurologici, i rischi di integrazione possono superare i benefici, quindi rivolgetevi al medico.

Alimenti

L’indennità dietetica raccomandata è di vitamina B6 è di circa 1,5 mg al giorno. Gli alimenti contengono meno vitamina B6 rispetto ai supplementi. Anche i cereali fortificati, che sono i più alti in B6 di tutti gli alimenti, contengono meno di 5 mg per servazione. Altri alimenti ad alto contenuto di B6 includono ceci e pesce. Mangiare grandi quantità di questi alimenti è improbabile che produca sintomi di tossicità, poiché può essere impossibile raggiungere livelli dietetici che si avvicinano a 100 mg al giorno senza supplemento.