Cosa causa palpitazioni cardiache durante la gravidanza?

Aumento del volume del sangue

La sensazione di una palpitazione cardiaca è inconfondibile a chiunque abbia avuto uno – si sente come se il cuore si sia fermato o che sta sventolando nel petto e può provocare sentimenti di panico o di non poter respirare. Mentre la maggior parte delle palpitazioni cardiache sono completamente normali, soprattutto durante la gravidanza, possono essere sconcertanti e spaventosi. Quasi tutti hanno palpitazioni di tanto in tanto, anche se molte donne le sperimentano più frequentemente durante la gravidanza per una serie di motivi.

progesterone

Il corpo di una donna incinta contiene più sangue – fino al 50% in più rispetto a quello di una donna non incinta, spiega Heidi Murkoff e Sharon Mazel nel loro libro “Cosa aspettarsi quando stai aspettando”. Questo prevede le esigenze del bambino crescente assicurandosi che ci sia abbondanza di sangue sia per la madre che per il feto. Purtroppo, una donna incinta deve muovere quel volume di sangue notevolmente aumentato intorno al suo corpo con lo stesso cuore che si affida a non gravidanza, il che significa che il cuore deve lavorare molto più duramente durante la gravidanza che durante altre volte. L’aumento del carico di lavoro costringe il cuore a battere con forza maggiore e più frequentemente per mantenere la pressione sanguigna adeguata, con conseguente “errore” più frequente nei battiti cardiaci — momenti durante i quali il battito diventa un po ‘asincrono — e questi errori Si sentono come palpitazioni. Tipicamente, durano solo pochi secondi e generalmente non sono accompagnati da altri sintomi.

Stress

Il progesterone ormonale, osserva il dottor Raymond Poliakin nel suo testo, “Che cosa non pensavi di chiedere al tuo ostetrico”, è più concentrato nel corpo di una donna durante la gravidanza che in qualsiasi altro momento della sua vita. Questo ormone è responsabile di una serie di cambiamenti fisici ed emozionali che sperimenta. Uno degli effetti del progesterone è che provoca il battito del cuore più veloce e più duro. Ciò consente un’adeguata circolazione del sangue nell’utero anche prima che il volume di sangue della donna in gravidanza aumenta, il che significa che anche le prime settimane di gravidanza — durante le quali ha un volume normale del sangue — la sua frequenza cardiaca è generalmente molto più veloce del normale . Dal momento che il progesterone rende il cuore più duro, aumenta il tasso di errore del battito cardiaco, portando a palpitazioni occasionali.

Le donne in gravidanza hanno molto da preoccuparsi — i loro corpi che cambiano, la salute del loro bambino, il dolore imminente di consegna — non c’è da meravigliarsi che siano spesso più stressati del normale. Nel loro libro, “Tu: Avere un bambino”, Drs. Michael Roizen e Mehmet Oz spiegano che lo stress, indipendentemente dalla causa, aumenta il carico di lavoro del cuore e aumenta di conseguenza la frequenza della palpitazione. Mentre le palpitazioni possono verificarsi con maggiore frequenza durante qualsiasi periodo di stress, poiché la gravidanza è così comunemente associata a un livello di stress aumentato cronicamente, non è inusuale per le donne in gravidanza avere palpitazioni periodiche durante la gravidanza.