Quali materie plastiche possono essere riutilizzate?

Panoramica

Negli ultimi 100 anni, gli imballaggi in plastica hanno sostituito i contenitori testati in tempo come vetro, lattine e botti di legno. Le materie plastiche hanno trovato un posto nei trasporti, nelle cucine domestiche e negli imballaggi alimentari perché è resistente, leggero e relativamente facile da riciclare. Il governo federale classifica le materie plastiche in sette categorie e elabora ogni elemento con un numero corrispondente al contenuto della plastica. Utilizzare questi numeri per scegliere l’imballaggio che è possibile riutilizzare in modo sicuro. Il Consiglio di chimica americano raccomanda di lavare tutti i contenitori di plastica riutilizzabili con acqua calda saponata prima di riutilizzarli.

PET o PETE # 1

Le bottiglie di polietilene tereftalato (PET o PETE) sono il contenitore di plastica più utilizzato per bevande analcoliche, succhi di frutta, burro di arachidi, salsa di insalata, ketchup e acqua. Il numero & ldquo; 1 & rdquo; sull’icona di riciclaggio identifica tutte le bottiglie di questa categoria. Attualmente, il Consiglio di chimica americano afferma che è opportuno riutilizzare queste bottiglie, dopo averli lavati. Eco Village Green rileva che molte bottiglie di PET sono difficili da pulire e possono esporre le sostanze chimiche che compromettono l’endocrina quando esposte a temperature elevate. La maggior parte dei produttori intende che i consumatori utilizzino ogni bottiglia una volta, pertanto ulteriori ricerche determineranno se i consumatori possono riutilizzare in modo sicuro le bottiglie a uso singolo.

HDPE # 2

Le bottiglie di plastica opache, spesso utilizzate per latte, succhi, detergenti, yogurt e vasche di margarina, appartengono alla categoria di plastica ad alta densità di polietilene (HDPE). Il Consiglio di chimica americano e Care2 concordano sul fatto che è sicuro riutilizzare queste bottiglie dopo aver terminato i contenuti originali. Fino ad oggi, nessuna ricerca indica che questa categoria di plastica cede sostanze chimiche che interferiscano con l’ormone o qualsiasi sostanza che possa causare il cancro.

LDPE # 4

Troverai spesso la plastica in polietilene a bassa densità (LDPE) in confezioni per confezioni di pane e alimenti congelati, involucri in plastica per l’immagazzinaggio di alimenti, borse per i generi alimentari e sacchi per i rifiuti. Questa categoria di plastica è sicura da riutilizzare, entro la ragione. Considerare lo scopo originale dell’imballaggio prima di utilizzarlo per conservare o conservare il cibo. Queste materie plastiche sono film sottili che sono più leggeri rispetto ad altre categorie di plastica, per cui possono sciogliere o emettere sostanze chimiche tossiche se esposte a temperature elevate, compreso il forno a microonde.

PP # 5

I produttori utilizzano plastica in polipropilene (PP) per alcuni giocattoli, bottiglie per bambini, cannucce, sciroppo, yogurt, margarina e contenitori di zucchero. La ricerca attuale non mostra alcuna evidenza che questa categoria di plastica si scioglie le sostanze chimiche nocive. La preoccupazione dei consumatori riguardo a bisfenolo A (BPA) – un ormone sintetico che può interrompere le normali funzioni endocrine ed eventualmente contribuire al cancro – in bottiglie per bambini e plastica riutilizzabile Bottiglie d’acqua ha fatto alcune persone impervie nell’acquisto di prodotti che contengono polipropilene. Le bottiglie per bambini con il codice di riciclaggio # 7 sono gli unici che hanno il potenziale per eliminare BPA. Questo numero di categoria si applica a molti tipi di resine sintetiche e plastiche che non corrispondono agli altri numeri di classificazione.